statuto-comitato

STATUTO

Art. 1

E’ costituito il Comitato “PER LE LIBERTÀ DEI CITTADINI, NO AL PEGGIO“

Art. 2

Il Comitato PER LE LIBERTÀ DEI CITTADINI, NO AL PEGGIO ha per scopo far vincere il NO nel voto al Referendum popolare previsto per l’autunno 2016, in quanto la riforma proposta non accresce le libertà dei cittadini ma rende il sistema gravemente peggiorativo. Il Comitato potrà assumere ulteriori iniziative per realizzare maggiori opportunità di garanzia delle libertà promuovendo adeguati meccanismi costituzionali e legislativi. Il Comitato PER LE LIBERTÀ DEI CITTADINI, NO AL PEGGIO svolgerà propaganda a sostegno del proprio scopo negli ambiti e spazi radiotelevisivi pubblici e privati, sulla stampa, nei dibattiti, con manifesti, mediante pubblicazioni, e tutto ciò a livello nazionale e locale, anche collaborando attivamente con altri Comitati aventi per scopo principale il sostegno al NO nel medesimo referendum e in attività consimili. Il Comitato PER LE LIBERTÀ DEI CITTADINI, NO AL PEGGIO potrà svolgere quelle attività di natura commerciale, mobiliare, immobiliare e finanziaria che si rendessero utili per la raccolta di risorse da impiegare nel conseguimento del suo scopo sociale.

Art. 3

Il Comitato PER LE LIBERTÀ DEI CITTADINI, NO AL PEGGIO ha sede in Roma, Via Romagna 26, p.3, ed assume come indirizzo email info@perlelibertanoalpeggio.it e come sito web www.perlelibertanoalpeggio.it od altro che sarà deciso dalla Presidenza.

Art. 4

I Soci di PER LE LIBERTÀ DEI CITTADINI, NO AL PEGGIO sono distinti in Soci Fondatori e Soci Aderenti, i cui nomi e indirizzi sono conservati in un apposito Elenco Soci. I Soci Fondatori sono quelli risultanti dalla dichiarazione costitutiva, quelli cooptati secondo l’art.7 dell’Atto Costitutivo e le associazioni, movimenti, partiti politici, circoli territoriali, cooptati tra i fondatori secondo le procedure di cui al successivo art.8. I Soci Aderenti sono le persone fisiche, cittadine dell’Unione Europea o regolarmente soggiornanti in Italia, che siano accettate secondo le procedure dell’art.11. Tutti i soci di PER LE LIBERTÀ DEI CITTADINI, NO AL PEGGIO sono tenuti a comportamenti di irreprensibile civiltà, sia nei confronti degli altri soci sia dei terzi, ed al rispetto dei principi e delle norme contenuti nel presente statuto.

Art. 5

Gli organi di PER LE LIBERTÀ DEI CITTADINI, NO AL PEGGIO sono:

A) L’Assemblea dei Soci Fondatori,

B) la Presidenza,

C) La Consulta Nazionale,

D) Il Collegio dei Revisori

Art. 6

L’Assemblea dei Soci Fondatori è l’organo di indirizzo di PER LE LIBERTÀ DEI CITTADINI, NO AL PEGGIO, redige il Manifesto di riferimento generale apportandovi anche le riformulazioni ritenute opportune, elegge tra i Soci il Comitato di Presidenza fissandone il numero dei componenti e la durata, nomina il Collegio dei Revisori, delibera sulle cooptazioni di altri Soci Fondatori, approva il bilancio e i rendiconti finanziari, emana regolamenti inerenti lo svolgimento della vita interna e delle attività esterne, ha la facoltà di procedere al cambio della sede sociale e costituire corrispondenti comitati territoriali determinandone l’ambito e il quadro funzionale.

Art. 7

L’Assemblea dei Soci Fondatori è convocata dalla Presidenza a mezzo lettera raccomandata o altro metodo quale e-mail o via fax o pubblicazione sul sito dell’Associazione, contenente l’ordine del giorno, da spedirsi all’indirizzo risultante dall’Elenco Soci o pubblicarsi sul sito almeno tre giorni prima della data fissata per il suo svolgimento. L’Assemblea è comunque valida quando siano presenti tutti i Soci Fondatori. L’Assemblea dei Soci Fondatori deve essere convocata almeno una volta l’anno per l’approvazione del bilancio o in via straordinaria quando ne facciano richiesta almeno un terzo dei Soci Fondatori o il Collegio dei Revisori. L’Assemblea dei Soci Fondatori, purché regolarmente convocata, è comunque costituita qualunque sia il numero dei soci intervenuti di persona o per delega (con il massimo di una delega per Socio) oppure tramite streaming o altri sistemi analogici o digitali qualora attivati. Ogni Socio Fondatore ha diritto ad un voto che sarà esercitato direttamente o mediante il rispettivo rappresentante munito di delega oppure mediante espressione via streaming qualora attivato.

Art. 8

L’Assemblea dei Soci Fondatori, previa iscrizione all’ordine del giorno e con una maggioranza di 4 / 5 dei suoi componenti. può cooptare quali Soci Fondatori gruppi, associazioni, movimenti o partiti politici che siano retti da uno statuto democratico e che abbiano formalmente deliberato di impegnarsi nella costruzione del Comitato PER LE LIBERTÀ DEI CITTADINI, NO AL PEGGIO .

Art. 9

La Presidenza ha i più ampi poteri per la gestione ordinaria e straordinaria delle attività di PER LE LIBERTÀ DEI CITTADINI, NO AL PEGGIO nel rispetto degli indirizzi decisi dall’Assemblea dei Soci Fondatori, è titolare della rappresentanza di PER LE LIBERTÀ DEI CITTADINI, NO AL PEGGIO, attribuisce e revoca singoli incarichi interni e di rappresentanza esterna, compreso quello per gli adempimenti di propaganda sui mezzi in sede nazionale o locale e quello per la costituzione in giudizio, redige il progetto di bilancio e dei rendiconti da sottoporre all’approvazione dell’Assemblea dei Soci Fondatori, delibera sulla ammissione di Soci Aderenti, provvede alla convocazione dell’Assemblea dei Soci Fondatori e della Consulta Nazionale nei casi previsti dallo Statuto o quando lo ritenga opportuno.

Art. 10

Dopo la prima nomina effettuata nell’atto costitutivo, la Presidenza è eletta dall’Assemblea dei Soci previa determinazione del numero delle categorie dei suoi componenti ed è composta, da rappresentanti dei Soci Fondatori e da Soci Aderenti designati come disposto dall’art.8 dell’Atto Costitutivo. In caso di assenza o di impedimento di un Socio Aderente, non è consentita una sua delega a farsi rappresentare.

Art. 11

La Presidenza, previa iscrizione all’ordine del giorno e con una maggioranza di 2 / 3 dei votanti, delibera l’accettazione quali Soci Aderenti delle persone che ne abbiano fatto richiesta impegnandosi formalmente a sostenere il Comitato PER LE LIBERTÀ DEI CITTADINI, NO AL PEGGIO.

Art. 12

La Consulta Nazionale è l’organo consultivo di PER LE LIBERTÀ DEI CITTADINI, NO AL PEGGIO ed esprime valutazioni e raccomandazioni circa le attività da svolgere di cui l’Assemblea dei Soci Fondatori deve tener conto nelle sue deliberazioni di indirizzo. La Consulta Nazionale può autorizzare un certo numero di Soci Aderenti a prendere parte quali osservatori alle riunioni dell’Assemblea dei Soci Fondatori. La Consulta Nazionale è composta dai Soci Fondatori e dai Soci Aderenti. Si riunisce almeno una volta l’anno in occasione di un apposito Seminario del Comitato PER LE LIBERTÀ DEI CITTADINI, NO AL PEGGIO che si svolgerà mediante contestuale partecipazione fisica ed anche collegamento in streaming o altri sitemi analogici o digitali in tempo reale. La Presidenza può invitare alle riunioni della Consulta Nazionale dei non Soci attribuendo anche diritto di parola.

Art. 13

Il Collegio dei Revisori è composto da tre membri effettivi e due supplenti, eletti dalla Assemblea dei Soci Fondatori, anche al di fuori del proprio ambito, tra persone che abbiano particolare competenza in materia amministrativa, contabile o giuridica.

Art. 14

Il Comitato PER LE LIBERTÀ DEI CITTADINI, NO AL PEGGIO raccoglie i fondi necessari alla realizzazione dei suoi scopi mediante la contribuzione dei Soci, le liberalità, anche testamentarie, a suo favore, le contribuzioni di persone o enti, i ricavi delle iniziative realizzate, gli avanzi di gestione di attività commerciali eventualmente svolte, i rimborsi e i contributi elettorali, ogni altro provento.

Art. 15

Con determinazione della Presidenza e nei modi da questa indicati, possono essere costituiti associazioni od organismi che siano emanazione locale del Comitato PER LE LIBERTÀ DEI CITTADINI , NO AL PEGGIO onde potenziare il sostegno operativo alla campagna da esso svolta.

Art. 16

L’Assemblea dei Soci Fondatori, previa iscrizione all’ordine del giorno e con una maggioranza di 4 / 5 dei suoi componenti, può deliberare l’esclusione di quei Soci Fondatori o di quei Soci Aderenti che a suo insindacabile giudizio risultassero non essere più in possesso dei requisiti per essere Soci o per aver contravvenuto alle norme del presente statuto o per altri motivi che comportino indegnità. Il Socio Fondatore o il Socio Aderente che sia stato escluso non può vantare alcun diritto anche pregresso sulle attività o sul patrimonio del Comitato PER LE LIBERTÀ DEI CITTADINI, NO AL PEGGIO.

Art. 17

Il Comitato PER LE LIBERTÀ DEI CITTADINI, NO AL PEGGIO ha la durata fino a sessanta giorni successivi alla data di celebrazione del Referendum Elettorale di cui al punto 2 , durata che si intende comunque prorogata fino a delibera contraria dell’Assemblea dei Soci Fondatori.

Art. 18

Per quanto non previsto nel presente Statuto si fa riferimento alle disposizioni del Codice Civile in genere e del Codice di Procedura Civile sull’arbitrato; per le norme di procedura e di votazione si fa riferimento al regolamento del Senato della Repubblica in quanto applicabile.